Bilinguismo, un'arma in più "Il cervello è più reattivo"

Bilinguismo
[…] Marian e Kraus, insieme ad altri colleghi, si sono chieste se l'esperienza di parlare più lingue potesse portare a modificazioni nella codifica del suono in aree evolutivamente antiche del cervello, come il tronco cerebrale. E la risposta è stata positiva, […].
In pratica, nei bilingui cambia il modo in cui il cervello risponde ai suoni. "Si fanno puzzle e parole crociate per mantenere la mente lucida", ha spiegato la dottoressa Marian, del laboratorio di bilinguismo e psicolinguistica a scienza della comunicazione della Northwestern University. "Ma i vantaggi che abbiamo osservato in chi parla due lingue vengono in automatico, semplicemente per il fatto di conoscere e usare due idiomi", sottolinea la studiosa. Benefici particolarmente estesi e rilevanti, che riguardano anche la capacità di attenzione, aggiunge Nina Kraus.
Lo studio è stato condotto su adolescenti bilingui, che parlavano inglese e spagnolo, e monolingui, solo inglese, sottoposti ad una serie di test in cui ascoltavano una sillaba, "da", in condizioni diverse. In una situazione di ascolto non disturbata, le risposte neurali a suoni complessi sono risultate simili per entrambi i gruppi. Ma in presenza di rumori di fondo, il cervello dei bilingui è riuscito a distinguere caratteristiche del suono "sottili", come la frequenza fondamentale, molto meglio rispetto ai monolingui. Parallelamente, i risultati sono stati migliori anche in compiti che richiedevano attenzione prolungata.
"Nei bilingui l'attenzione si affina grazie all'esperienza e il loro sistema uditivo diventa più efficiente nell'elaborazione automatica dei suoni", commenta Andrea Marini, docente di Psicologia del linguaggio e della comunicazione all'Università di Udine "e la cosa interessante è che tutto avviene in
modo implicito, senza alcuno sforzo". Una palestra preziosa per il cervello, che rende migliori i risultati anche in compiti che richiedono attenzione sostenuta, non solo uditivi ma anche di tipo visivo.
In sostanza, chi è esposto a più di una lingua si trova fin da subito in una situazione di maggiore difficoltà. "Deve riconoscere fin da piccolo suoni e frequenze diverse, fa più fatica ma affina diverse qualità rispetto a chi non viene messo di fronte a questa prova, come i monolingui", spiega ancora il professore. Con vantaggi importanti anche rispetto al decadimento delle facoltà cognitive, "come ha dimostrato uno studio canadese del 2010", ricorda Marini, in cui si evidenziava che il bilinguismo quotidiano, non saltuario, può ritardare la comparsa dei sintomi dell'Alzheimer anche di cinque anni nelle persone anziane". Risultato non raggiunto da alcun farmaco esistente.

di Alessia Manfredi , La Repubblica, 02/05/2012


Comprensione scritta

Indicate se le seguenti affermazioni sono Vere (V) o False (F). Copiate l’espressione esatta del testo su cui si basa la vostra scelta
1. Il cervello degli individui bilingui ha migliori condizioni e appunto per questo possono conoscere e usare due lingue.
2. Conoscere e usare più di una lingua permette ai bilingui di dare delle risposte in modo più spontaneo in certi giochi linguistici e migliora inoltre la loro capacità di attenzione.
3. Nei soggetti bilingui si è verificata una migliore capacità nel distinguere qualità specifiche dei suoni rispetto a quegli individui non bilingui.

Trovate, nel testo, un sinonimo alle seguenti parole o espressioni
  1. allenamento, addestramento: cogliere l’occasione
  2. diviene, si fa: hanno in mente
  3. è stato capace, è stato in grado: sindaco, la prima cittadina
  4. occasionale, discontinuo: altrimenti
  5. precisi, accurati: insomma
  6. si impegna di più, si sforza di più: una boccata d’ossigeno

Scegliete l’espressione equivalente tra le opzioni date (a, b, c)
1. uno studio canadese del 2010 in cui si evidenziava che il bilinguismo
2. Risultato non raggiunto da alcun farmaco esistente
3. rispetto a chi non viene messo di fronte a questa prova
4. senza alcuno sforzo
+EXÁMENES RESUELTOS

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...